contraffazione

Negli ultimi anni la contraffazione si è trasformata in una vera piaga che investe molteplici settori della collettività sotto il profilo economico e sociale. A essere danneggiate sono innanzitutto le imprese, non solo per la perdita di fatturato che devono subire, ma anche per i costi che devono sostenere per salvaguardare marchi e prodotti. Lo Stato, invece, deve far fronte a due aspetti cruciali: finanziario e legale.
Le stime dei danni economici apportati al “sistema Italia” dalle falsificazioni commerciali raccontano di quasi due miliardi di euro sottratti al gettito fiscale, oltre quattro miliardi di euro di fatturato solo nei settori dell’abbigliamento, degli accessori, dei cd, dvd e software. Cifre cui si aggiunge un danno all’economia legale di oltre dieci miliardi euro e di oltre 100mila posti di lavoro mancati. La falsificazione pesa in maniera consistente sull’economia legale poiché, se i prodotti falsi fossero venduti sul mercato legale, si avrebbe un aumento consistente della cosiddetta produzione aggiuntiva. Nella sola provincia di Lecce, da agosto a dicembre 2014, sono state oltre un milione e mezzo le merci sequestrate, per un valore di quasi tre milioni di euro, e 175 le persone denunciate.

Related Posts


madeincarcere

IRENERI e Made in Carcere, una partnership sociale

I prodotti “Ireneri” sono realizzati grazie a una partnership importante, quella con il marchio “Made in Carcere”, nato nel 2007 grazie a Luciana Delle Donne, fondatrice di Officina Creativa, una cooperativa sociale, non a scopo di lucro. I pezzi, contraddistinti dai due marchi “IrenerI” e Made in Carcere” sono confezionati da donne ai margini della […]

29.05.2015
patrocini

Patrocini e riconoscimenti importanti, IRENERI al fianco delle istituzioni

Il progetto “IRENERI” ha già ottenuto importanti patrocini e riconoscimenti da parte delle istituzioni. Innanzitutto il patrocinio del Comune di Lecce, che ha condiviso l’impegno di combattere contraffazione e illegalità, trasformandoli in lavoro legale e commercio sostenibile. Sul fronte istituzionale ha espresso il suo appoggio e il suo apprezzamento anche il prefetto di Lecce, Giuliana […]

12.05.2015

Comments


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>